lucidatura auto fai da te

Lucidatura Auto fai da te: a Mano o con Lucidatrice

Stai cercando di capire come fare una buona lucidatura auto fai da te ma ancore non sai da dove partire? Qui da noi troverai tutto quello che ti occorre sapere per far risplendere il tuo veicolo. Che esso sia di qualsiasi colore, che tu abbia disponibilità di una lucidatrice o vuoi procedere a mano, non è un problema, segui le istruzioni.

Come lucidare l’auto fai da te?

Puoi lucidare la tua auto a mano, oppure ricorrere alla macchina lucidatrice. Ecco i passaggi.

Per una lucidatura a mano

Ti occorre:

  • Pasta polish per la carrozzeria;
  • Un panno morbido;
  • Cera protettiva

Come lucidarla:

Dopo aver accuratamente lavato il veicolo e asciugato, spostalo in una zona all’ombra e con una buona illuminazione. Stendi il polish su tutta la carrozzeria e specialmente sulle zone con piccoli graffi. Fallo con il panno ed eseguendo movimenti circolari.

Una volta che questo sarà totalmente assorbito dalla carrozzeria, puoi stendere un leggero velo di cera protettiva avendo cura di distribuirlo in modo omogeneo su tutta la superficie.

Per una lucidatura con lucidatrice

Ti occorre:

  • Lucidatrice;
  • Cera protettiva;
  • Pasta polish per lucidatura;
  • Panno morbido (eventuale)

Come lucidarla:

Dopo aver lavato e asciugato bene l’auto, trasferiscila in una zona all’ombra con buona illuminazione. Prepara la macchina lucidatrice con il giusto tampone. Uno generico è il tampone in spugna a nido d’ape con un diametro di 2-3 mm maggiore rispetto al platorello.

Inserisci il polish e prosegui nella stesura con un movimento omogeneo e rotativo sulle zone interessate, sfruttando le varie velocità dello strumento.

Una volta concluso ed essere stato attento a non soffermarti troppo sulla stessa zona, il che potrebbe creare aloni e imperfezioni, procedi con la cera.

Esegui lo stesso procedimento del polish su tutta la carrozzeria.

Controlla tutta l’auto e, se necessario, completa a mano nelle zone opache

Lucidare una vecchia auto

Per lucidare una vecchia auto o d’epoca ti occorre prima di tutto lavarla bene con uno shampoo cerante (che trovi in commercio) e asciugarla a dovere in una zona dove non batte il sole.

Sulle vecchie automobili venivano applicate vernici che non avevano alcuna protezione, per questo bisogna agire con cura.

Per prima cosa copri tutte le cromature e le parti in plastica con del nastro protettivo da carrozziere. Munisciti quindi di cera in pasta adatta ad ogni tipo di vernice, di quelle che contengono solventi e fluidi siliconici.

Usa una lucidatrice rotoorbitale con tampone adatto e non aggressivo per distribuire la cera in modo omogeneo, stando attento a non soffermarti troppo nello stesso punto. Ricorda che l’eccessivo riscaldamento può provocare il danneggiamento della vernice.

Una volta terminato, completa manualmente nelle zone opache e rimuovi il nastro adesivo per poi strofinare bene cromature e parti in plastica.

Lucidare la macchina con il polish

Dopo aver lavato sempre accuratamente e asciugato per bene l’auto, per applicare il polish all’auto avrai bisogno di: un panno morbido adatto alla cura dell’auto; dello shampoo per auto non aggressivo; lucidatrice rotoorbitale.

A mano

A piccole quantità applica del polish sulla zona interessata ed esegui un movimento circolare con il panno. Se l’auto è grande il consiglio è quello di partire dall’alto (tettuccio) verso il basso.

Con macchina lucidatrice

Applica alla lucidatrice un tampone in spugna – meno invasivo e tagliante rispetto a quelli in microfibra o lana sintetica – del diametro di almeno 3 mm maggiore rispetto al platorello.

Se sei novello, il consiglio è di partire da zone nascoste applicando il polish direttamente sul veicolo, poco alla volta. Una volta terminato controlla l’auto e nel caso ci fossero dei vuoti colmali a mano.

come lucidare la macchina fai da te

Lucidare auto nera a mano

Lucidare un’auto nera a mano richiede un’attenzione maggiore rispetto alla lucidatura classica. 

Una volta appreso il tipo di vernice della carrozzeria potrai proseguire acquistando, di conseguenza, un detergente specifico per vernici acriliche, in lacca, in poliuretano o al lattice. 

Quindi pulisci bene la vettura avendo cura dei dettagli, e asciugala delicatamente senza tralasciare spazi bagnati.

Uno dei migliori modi per lucidare un’auto nera è quella di evitare l’uso di una lucidatrice, data la delicatezza della vernice che potrebbe surriscaldarsi troppo con l’eccessiva pressione.

Quindi, con un panno in spugna umido o in garza – ne esistono diversi tecnici in commercio – distribuisci la cera per auto nere su tutto il veicolo, eseguendo un movimento circolare con pressione dorsata.

Una volta terminato, prosegui eliminando il prodotto in eccesso con un panno in microfibra (elimina l’etichetta che potrebbe graffiare l’auto).

Kit di lucidatura auto

È il momento, adesso, di spiegarti a cosa servono le varie componenti di una lucidatrice per auto.

Tampone: ne esistono di diversi, in base all’auto ed alla lucidatrice che si possiede. In spugna, microfibra, lana sintetica e misti di diverse misure. Alcuni più aggressivi e altri più delicati;

Pasta abrasiva: serve ad eliminare le piccole imperfezioni quali graffi e impurità della vernice. Ce ne sono diverse e ognuna con diversa carica levigante;

Polish: prodotto a base di cariche leviganti/lucidanti che serve in primis a rimuovere le opacità. Si una con tampone da lucidatura od ovatta da carrozziere se applicato a mano;

Panno per asciugare la pasta: in commercio esistono diverse tipologie di panno. Sono generalmente studiati per non aggredire le vernici durante la stesura della pasta;

Cera protettiva: cura e rinnova. La sua azione principale è quella di proteggere il veicolo dalle intemperie, restituisce alla carrozzeria splendore e brillantezza originari.