lucidatrice-hoover-parquet-f38pq

Hoover Polisher F38PQ: Recensione Completa

Tra le migliori lucidatrici sul mercato non si può non menzionare la Hoover Polisher F38PQ, un elettrodomestico affidabile e all’avanguardia. In questo articolo andremo a recensire una delle lucidatrici per pavimenti più vendute, analizzando i suoi punti di forza.

Lucidatrice hoover come funziona

È un modello a doppia funzione, vale a dire che una volta accesa questa rimuoverà la polvere sulla quale passa la spazzola – proprio come un’aspirapolvere – indirizzandola nel sacco di 3 litri in dotazione.  Sacco che una volta riempito deve essere cambiato.

Questa forza di aspirazione non è ovviamente paragonabile alle aspirapolvere classiche, data la funzione di split con il “lato” lucidatrice, ma lavora molto bene. Essendo dotata di una testina di pulizia a tripla azione, questa lucidatrice permette di stendere efficacemente lo strato di cera su tutte le pavimentazioni.

Caratteristiche della Hoover Polisher F38PQ

Le misure di Hoover Polisher F38PQ sono di 100 cm in altezza, 37 cm di profondità e 34 cm in larghezza. Pesa 7,5 chili, inclusi gli accessori. Da segnalare solo la misura del manico che forse può risultare troppo corto per le persone più alte. 

Ha un tipo di cappa Steel Chromed, duttile e durevole, una luce frontale e un sacco per l’aspirazione della capacità di 3 litri. 

È una lucidatrice/aspirapolvere adatta essenzialmente a tutte le superfici, è silenziosa e ha un sistema di filtrazione microfilter a 2 livelli. Ha un voltaggio di 230 volt.

È facile da montare.

Come si accende lucidatrice Hoover

Di sicuro il metodo di accensione è un punto a favore della lucidatrice F38PQ di Hoover. Infatti questa si accende facendo un minimo di pressione e portando il braccio dell’elettrodomestico all’altezza del bacino.

Per spegnerla basta riportare l’asta alla posizione originaria.

Vantaggi

Tra le caratteristiche di questo strumento c’è da segnalare la sua potenza: un motore di 800W capace di svolgere perfettamente la doppia funzione. Ha un raggio di azione di 5,5 metri, il che significa che è possibile lavorare ricoprendo una vasta area, senza spostare la presa di volta in volta.

È dotata inoltre di un morbido paraurti in gomma per evitare di danneggiare il mobile nel quale viene riposta. Ha anche una spazzola anteriore vibrante, capace di rimuovere facilmente la polvere su tutte le superfici.

Uno dei punti di forza è di sicuro il peso di Hoover F38PQ, che consente di riporla ovunque. Questa lucidatrice può reclinare il manico fino a 90°, il che permette l’utilizzo anche nei punti più difficili sui quali agire.

Ricambi e spazzole

In dotazione Hoover, assieme alla lucidatrice, manda spazzole per usi diversi. Ognuna di queste ha 2 ricambi. 

Troveremo quindi un set (n.3) spazzole nere con setole morbide per l’applicazione della cera protettiva sui pavimenti; un set di spazzole gialle con setole dure per la rimozione di sporco ostinato su marmi e piastrelle; un set di spazzole grigie dedicate alla lucidatura delle superfici; un set di spazzole bianche dedicate esclusivamente alla cura del parquet.

Queste possono semplicemente essere deterse in acqua tiepida con un sapone neutro. Per quelle in feltro è invece consigliata la pulizia con un panno umido.

Conclusione

Come ogni prodotto che si rispetti, anche questa lucidatrice Hoover F38PQ ha i suoi pro e i suoi contro.

Tra i punti di forza ci sono la maneggevolezza, la doppia funzione e soprattutto un ampio raggio d’azione.

È però uno strumento scomodo per le persone mediamente più alte data la sua altezza massima di 100 cm.

È un elettrodomestico che, se utilizzato nello giusto modo, dona enormi soddisfazioni. Inoltre merita, come ogni cosa, la giusta manutenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *