Quali spazzole usare per la lucidatrice per pavimenti?

La lucidatrice per pavimenti è un elettrodomestico che serve a pulire diversi tipi di pavimento.
Lo stesso apparecchio può essere utilizzato per lucidare e far risaltare le nostre piastrelle, pavimenti in marmo, in cotto, in gres, in legno e tutti gli altri tipi.
Ogni tipo di pavimento che andremo a lucidare ha bisogno di una tipologia di lucidatura particolare, motivo per la quale esistono modelli differenti di spazzole. Quindi a ogni pavimento corrisponde la sua spazzola, dato che cambia la durezza della superficie e la quantità di sporco che si può depositare.

Come usare le spazzole della lucidatrice

Le lucidatrici per pavimenti, professionali e non, danno generalmente la possibilità di poter cambiare la tipologia di spazzole. Quando acquistiamo una lucidatrice, solitamente, troviamo una dotazione di se di spazzole che comprende:spazzole oscillanti (servono a pulire e lucidare il parquet e le piastrelle), spazzole dure (servono soprattutto a stendere la cera) e spazzole morbide (per lucidare i pavimenti dopo che sono stati puliti a fondo)
La maggior parte delle spazzole morbide, che si trovano in commercio, sono in feltro (un materiale che consente di esaltare la lucidatura rendendola particolarmente brillante).

Come si usa la monospazzola per pavimenti

Le monospazzole sono tipi particolari di lucidatrici per pavimenti.
Sono apparecchi che fanno della robustezza e della loro efficienza le loro caratteristiche principali.
Le monospazzole consentono di affrontare diversi tipi di intervento come lavaggio, pulizie di fondo, deceratura, lucidatura o cristallizzazione.
Consentono, inoltre, di lavorare su pavimenti di tutti i materiali: pavimenti tessili, cotto, pietra, gres, clinker e marmo. Grazie a loro si può levigare il parquet e livellare il cemento.

Le monospazzole possono essere utilizzate per il trattamento professionale, la manutenzione e la pulizia di pavimenti e superfici in granito, per marmo, legno, gres, per cotto, pietra, per parquet.
Oltre a lucidare le superfici di ogni tipo, sono adatte per applicazioni shampoonatura di tappeti, vetrificazione, lucidatura e levigatura di marmi e di superfici dure, scarificatura di conglomerato e pavimenti difficili similari.

Le monospazzole per pavimenti sono la soluzione ideale per la pulizia e la sanificazione di grandi ambienti o per superfici difficili delle location più differenti come hotel, ristoranti, scuole, centri commerciali, negozi ed altre attività commerciali.
Le monospazzole, oltre ad essere altamente versatili, sono anche molto semplici da utilizzare. Leggere e tecnologicamente all’avanguardia, è possibile bloccarle in posizione per agevolare la pulizia. Inoltre, permettono di risparmiare sull’acqua usata, senza disperderla inutilmente.

Quanto costa una monospazzola

Per poter acquistare una buona monospazzola per pavimenti bisogna mettere in preventivo di non spendere meno di 600-700 euro, il prezzo può arrivare anche ben oltre 1000 euro se poi necessitiamo un macchinario di tipo professionale.
Sul prezzo influisce sicuramente il tipo di modello e le caratteristiche che possiede la monospazzola. Per prima cosa dobbiamo considerare la potenza della macchina e il diametro della spazzola, questi due elementi sono in relazione a quello che sarà l’utilizzo che andremo a fare della nostra monospazzola per pavimenti. Nel caso di un apparecchio professionale, infatti, il diametro è tendenzialmente maggiore perché la superficie da lucidare o levigare sarà sicuramente maggiore rispetto a quello della nostra abitazione e, di conseguenza, anche la potenza sarà proporzionata